UE

Il piccolo villaggio in Libano che accoglie più rifugiati della Gran Bretagna

Traduzione dall’inglese: Translators for Justice

Fonte: http://newint.org/features/web-exclusive/2015/10/15/lebanese-village-takes-more-refugees-than-britain/

15 ottobre 2015

Dopo quattro anni di guerra in Siria, una persona su quattro in Libano è un rifugiato siriano.

Un villaggio ospita 5000 siriani, più di quanti il Regno Unito abbia promesso di accoglierne in un anno. Il racconto di Michaela Whitton.

“Quindi tu sostieni la causa siriana?” Chiede con tono aggressivo Michel, tassista di Beirut, mentre sfreccia per le strade della capitale libanese. In apparenza incurante dell’ambiguità della sua reazione a una semplice richiesta di citazione, la filippica xenofoba di Michel finisce per incolpare i siriani di tutti i problemi del Libano, evidenziando le crescenti tensioni in questo paese sopraffatto. (more…)

Vertice straordinario UE:  I rappresentanti dei governi degli Stati membri dell’UE decidono di isolare ulteriormente l’Europa

25 settembre 2015

Traduzione dal tedesco: Translators for Justice
Fonte: http://www.migazin.de/2015/09/25/eu-regierungsvertreter-beschliessen-weitere-abschottung-europas/

Più finanziamenti per le organizzazioni umanitarie e per il consolidamento delle frontiere. È quanto deciso insieme dai 27 rappresentanti dei governi UE. La politica delle porte aperte deve essere corretta. Secondo i piani, la Turchia dovrebbe ricevere finanziamenti in cambio di “una migliore cooperazione”. Critiche piovono da Amnesty International.

I capi di Stato e di governo dei Paesi UE hanno promesso oltre un miliardo di euro per l’assistenza ai rifugiati in Siria e negli Stati confinanti. Secondo una dichiarazione adottata dai 28 rappresentanti di governo in occasione di un vertice straordinario UE tenutosi nella notte di giovedì a Bruxelles, l’Europa si troverebbe di fronte a una “crisi migratoria e dei rifugiati senza precedenti”. L’UE intenderebbe sostenere l’operato dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR), del Programma Alimentare Mondiale e di altre istituzioni presenti nella regione. Altri aiuti economici, il cui ammontare non è stato ancora comunicato, dovrebbero andare ai singoli Stati con un alto numero di rifugiati, come ad esempio il Libano, la Giordania e la Turchia. (more…)

Hongrie: la situation des réfugiés ne cesse de s’aggraver

25.10.2013
Traduction: Translators for Justice
Source: http://www.proasyl.de/de/presse/detail/news/ungarn_lage_von_fluechtlingen_verschaerft_sich_zunehmend/

Communiqué de presse de PRO ASYL
PRO ASYL* et bordermonitoring.eu** font un compte rendu de la situation des réfugiés en Hongrie.

Les transferts de réfugiés en Hongrie doivent cesser immédiatement.

Un rapport de PRO ASYL et bordermonitoring.eu paru ce jour sur la situation des réfugiés en Hongrie montre qu’une défaillance persiste, voir même s’aggrave, dans le système d’accueil et d’asile hongrois. Ce rapport, une actualisation des résultats d’une enquête effectuée en 2012, critique en particulier les emprisonnements extrêmement douteux du point de vue légal et le risque de mauvais traitements de la part des gardiens. La nouvelle enquête sur le système d’asile hongrois révèle également les défauts suivants: (more…)