Comunicato stampa dalla Fondazione Storica

Tradotto da Translators For Justice

Comunicato stampa dalla Fondazione Storica

Come History Foundation (Fondazione Storica) siamo sempre stati testimoni, vittime e studiosi di un fenomeno: in Turchia la storia è sempre stata alterata e sfruttata a proprio piacimento principalmente dai politici e, ultimamente, la situazione è visibilmente peggiorata. Con l’ultimo impressionante progetto del Taksim Topcu Kislasi (la caserma all’interno del Gezi Park, dove il governo mira a costruire un centro commerciale, ndt), l’obiettivo politico del governo si è fatto più chiaro. Nonostante ciò, la protesta degli ultimi mesi dei cittatini di Istanbul contro l’iniziativa ha dato speranza a molti.
A Taksim, il cuore di Istanbul, si sta cercando di imporre e portare avanti una decisione che è contro qualsiasi logica urbanistica. Questo e altri progetti, come i 3 nuovi ponti sul Bosforo o la Halic Metro Transition, hanno completamente ignorato i diritti dei cittadini. In questo caso la popolazione non ha avuto altra scelta se non scendere in strada per manifestare i propri diritti.
Vogliamo denunciare la repressione spietata e la brutalità della polizia contro chi in questi giorni manifesta pacificamente il proprio dissenso.
La storia non è solo un cumulo di eventi liberamente sfruttabili a proprio vantaggio dal potente di turno, ma un flusso coerente che scorre dal passato abbracciando il presente: sotto questo punto di vista piazza Taksim, il parco Gezi e gli altri luoghi pubblici formano la memoria storica collettiva della città e per questo sono patrimoni culturali che vanno protetti.
La History Foundation è contro qualsiasi progetto che non tenga conto dei diritti e non rispetti la memoria storica, come la costruzione di un centro commerciale in replica della caserma Topcu Kislasi ed è oltremodo contro il palliativo di istituire al suo interno un museo cittadino. La History Foundation è diventata grazie ai suoi contributi culturali e alle sue mostre e pubblicazioni internazionali la più aperta e fruibile fonte di conoscenza e informazione della città. Basandosi su ciò, trova assolutamente fuori luogo l’istituzione di un museo con un ruolo così importante in un edificio replica.
Vorremmo oltretutto sottolineare alcuni punti di fondamentale e urgente importanza: il governo deve assolutamente rendere più chiari i meccanismi di decisione che riguardano aree pubbliche e il loro utilizzo e creare la via per una mentalità organizzativa più partecipatoria. La storia e i luoghi che la testimoniano non devono più essere utilizzati come campo di battaglia ideologico.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s